Visto che avete raggiunto il sito:

Giulio Spreti

vi racconterò qualcosa di me

Qualcosa di me

La carriera, le esperienze di lavoro, le responsabilità: da esperto di editoria e arti grafiche a uomo di marketing e poi commerciale, imprenditore, consulente, formatore, docente...un percorso talmente lungo e talvolta complicato da apparire non adatto a queste righe leggere, dove voglio parlare di passioni, di sogni, di tempo sparso. La pittura, la musica e, soprattutto, la scrittura hanno scandito i miei anni e il tempo gelosamente sottratto alla carriera, al denaro, all' amore... e anche al cielo, avrebbe detto De André. Del primo libro, scritto a sedici anni con gioia e curiosità, pubblicato per guadagnare tanto da comprarmi una moto, ho ritrovato traccia grazie a internet dove ho scoperto che il Municipio di Reggio Emilia, attraverso la Biblioteca Panizzi, ha acquisito "I gradini della strada". (La moto l'ho poi comprata!). Si sono succeduti anni di silenzio e distrazione, amori, giochi e passioni non più tradotte in lettere. Poi un altro punto fermo del mio percorso: il sociale, il mondo del non profit. L'impegno nel terzo settore mi ha cambiato totalmente la vita; ho iniziato in quegli anni il lungo percorso come docente e formatore, con decine di articoli pubblicati e migliaia di ore dedicate all' insegnamento. Anche qui una pubblicazione, questa volta professionale, con Franco Angeli: "Volontariato verso il 2000". Nel 2015 prende vita il progetto di un saggio a 4 mani: "Prove tecniche di aggregazione", libro sulle fusioni bancarie a cui segue, nel 2018 sempre sul medesimo tema, "Pari dignità" e quindi nel 2020, anno della Pandemia e di grande scrittura, ancora due libri come co-autore: "Il Modello Distributivo a servizio del business", e "C.R.M. Covid Relatioship Management". Per chiudere il 2020 un saggio questa volta da solo: "Italyinsmartworking".

Non solo saggistica, dal 2019 al 2020 escono due romanzi firmati con un 'nom de plume': "Una dozzina di rose scarlatte" e " Dire, fare, baciare".

Cosa faccio adesso

Pubblicazioni

Saggi, romanzi, racconti. Scrivere: una passione che mi ha preso adolescente e non mi ha mai abbandonato.

Formazione

La formazione mi ha permesso e mi consente di condividere la mia esperienza; di ragionare ad alta voce sui significati.

Consulenza

Lo sbocco naturale di una vita ricca di esperienze, successi, insuccessi e di riflessioni sul mondo che ci circonda.

e, inoltre

Tutte le altre passioni, la pittura, la musica, la cucina. L'arte di apprezzare la vita in ogni sua, anche minima, sfumatura.

  • Il percorso

  • Le Arti Grafiche, la stampa

    1975 - 1984

    Il primo amore non si scorda mai: la carta, l'inchiostro, la stampa. INTERPRINT, a Milano, a Francoforte e poi in Cina.

  • La ricerca, il marketing

    1985 - 1990

    DATABANK e il mondo della ricerca. La scoperta del Direct Marketing. Il master in Bocconi.

  • Il marketing in azione

    1990 - 1998

    La comunicazione pubblicitaria e la promozione: Ata Univas e MIX. Ci provo gusto, ma il marketing diretto e la ricerca mi mancano.

  • ... e poi

  • Il Direct Marketing

    1998 - 2009

    La direzione generale di RAPP&COLLINS Italy e la creazione di SUARES & ADLER, un decennio di campagne, grandi clienti, soddisfazioni.

  • Il Terzo Settore

    1998 - 2009

    Non profit, comunicazione sociale e raccolta fondi. Miliardi di lire raccolti per decine di Associazioni ed Enti non profit. Una passione, una professione.

  • Formazione e consulenza

    2008 - ad oggi

    Docente in Accademia di Comunicazione, Politecnico di Milano, Direttore Generale "Centro Internazionale FOR". Consulente in ambito R.U.

Pubblicazioni

Non solo libri

Pittura e...

...e tutte le altre passioni, come la musica o la cucina, espressione artistica che ancora oggi mi coinvolge. La galleria di seguito è frutto di una scelta, più che ragionata...obbligata, dalle opere che ho sottomano. Preferisco regalare i miei quadri alle persone che li apprezzano e per le quali, per i motivi più diversi, ricambio l'apprezzamento.

Messaggi